La città di Todi

Lungo la via Flamina,a metà strada fra Perugia e Terni appare sopra un colle di 400 metri la città di Todi. Sorta in territorio umbro, Todi subì l’influenza della cultura etrusca, cui deve il nome (l’etrusco tutere, “confine”). Conquistata dai Romani, divenne municipio nell’89 a.C.:le due vette del colle furono unite nella piazza del Popolo e nuove mura inglobarono quelle etrusche. L’assetto attuale della città non è molto diverso da quello del suo periodo di massimo splendore, il Medioevo, quando si allargò sulle pendici meridionali e fu divisa in quattro rioni, cinti da una terza cerchia di mura. Divenuta feudo della Chiesa, Todi subì qualche modifica solo nel Rinascimento.

Todi: La città più vivibile al mondo

Un centro storico di straordinaria bellezza, culla della civiltà medioevale, Todi conserva testimonianze eccellenti di epoca etrusca, romana e rinascimentale. Si è guadagnata il titolo di Città più vivibile del mondo da un gruppo di ricercatori americani che ha costruito al computer quella che deve essere la città ideale. Todi sembra essere quanto di meglio l’uomo possa desiderare, con il microclima della collina ideale, la piovosità sufficiente, l’umidità bassa, la temperatura accettabile, le dimensioni giuste. Rappresenta un perfetto equilibrio tra le bellezze naturali che la circondano e tutte le meravigliose architetture e testimonianze storiche di una località millenaria dalla bellezza eterna.

Cerchi offerte per dormire a Todi?

Soggiorna nei migliori agriturismi di Todi e dintorni.

TROVA AGRITURISMI A Todi