DERUTA : IL BORGO DELLE CERAMICHE E MAIOLICHE ARTISTICHE

Deruta è un piccolo borgo, a circa 20 Km da Perugia, che sorge su un poggio che domina la valle del Tevere. Abitato sin dal Neolitico, conserva tracce della sua storia in parte delle mura antiche e nei tre archi di accesso al centro urbano (le tre porte Sant’Angelo, Perugina e Tuderte). Il cuore della città è la piazza dei Consoli dove si trovano gli edifici civili e di culto. Qui sorgono il Palazzo dei Consoli con la sua imponente Torre trecentesca, sede del municipio e della Pinacoteca, e la chiesa romanico-gotica di San Francesco.
Deruta è famosa per le ceramiche, un’attività che risale al Medioevo. Oggi gran parte degli artigiani del luogo vive di questo antico mestiere.

Passeggiando nella tranquillità del suo bellissimo centro storico è possibile imbattersi in fornaci cinquecenteshe per la cottura dei manufatti, in botteghe, laboratori, sale di esposizione e fabbriche di maioliche artistiche, tra le quali la famosa “Ditta Ubaldo Grazia”, fondata nel XVI secolo, l’azienda di ceramica più antica al mondo. Da non perdere il Museo Regionale della Ceramica, – che conserva oltre 6000 opere ed è ospitato nel trecentesco complesso conventuale di San Francesco – e il Santuario della Madonna dei Bagni le cui pareti sono ricoperte di ex voto in ceramica derutese.


BETTONA: SULLE TRACCE DEGLI ETRUSCHI

Bettona è un piccolo borgo, a circa 22 Km da Perugia, di fondazione etrusca. Il profumo del passato è una presenza affascinante che invade ogni angolo del borgo, ogni vicolo, ogni ciottolo delle strade. Il centro storico è circondato da antiche mura medievali, erette in parte sulle preesistenti mura etrusche (risalenti al IV secolo a.C.) e realizzate con grossi massi squadrati di arenaria. Passeggiando attraverso i vicoletti medievali ci si imbatte in Piazza Garibaldi, dove è possibile ammirare la fontana e il Pozzo medioevale. Tra i monumenti più antichi la Chiesa di San Crispolto,fatta erigere da un gruppo di monaci benedettini nel 1200 per custodire le spoglie del Santo Patrono.

Del medesimo periodo, XIII secolo, è l’Oratorio di S. Andrea, con soffitto ligneo a cassettoni. Ma la chiesa più importante è la Collegiata di Santa Maria Maggiore, risalente ai primi anni del Cristianesimo, ampliata e nuovamente consacrata nel 1225 e restaurata nell’attuale stile neoclassico negli anni 1803‐1816 (secondo la tradizione sorge sulla casa della prima miracolata da San Crispolto). Per quanto riguarda l’architettura civile, spiccano Palazzo Biancalana, della prima metà dell’Ottocento, che ospita la sezione archeologica e parte della collezione artistica del Museo della Città, le cui sale si snodano anche all’interno del Palazzetto del Podestà, costruito nel 1371.


Cerchi offerte per dormire a Perugia?

Soggiorna nei migliori agriturismi di Perugia e dintorni.

TROVA AGRITURISMI A Perugia