La città di Narni

Narni sorge sulla sommità di un colle ricoperto da ulivi, che domina il fiume Nera; le sue origini risalgono al popolo degli Umbri che fondarono Nequinum. Nel 299 a.C. l’abitato venne conquistato dalle legioni romane e rinominato Narnia. Fu centro strategico lungo la Via Flaminia per il controllo della viabilità tra Roma e l’Adriatico, legando per secoli a tale ruolo le sue fortune. Il borgo di Narni è colmo di storia e di arte e mostra ancora oggi le stratificazioni che, dai tempi più remoti, si sono sovrapposte fino ai giorni nostri. Passeggiando per i vicoli del centro storico, tra piazzette, fontane, edifici storici e chiese si ha la sensazione di ritornare indietro nel tempo.

Narni: I SOTTERRANEI

Un altro modo originale e insolito per scoprire la storia di Narni, prodiga di sorprese, di misteri e di bellezze architettoniche è quello di scendere sottoterra. Gallerie, cisterne, antiche vie di fuga sono le testimonianze del suo passato, la mappa rovesciata del borgo. Partendo dai giardini pubblici di S. Bernardo, lungo via Mazzini, e si percorrono strade e cunicoli che conducono ai grandi e affascinanti episodi del passato di Narni: gli assedi dei Lanzichenecchi, la dominazione pontificia, le imprese eroiche di Gattamelata, capitano di ventura, il periodo dell’Inquisizione con un tribunale scoperto sotto la chiesa di san Domenico e un’inquietante stanza per gli interrogatori e la tortura.

Cerchi offerte per dormire a Narni?

Soggiorna nei migliori agriturismi di Narni e dintorni.

TROVA AGRITURISMI A Narni