Città di Castello

Città dall’illustre passato, in origine era Tiferno, nome coniato dagli Umbri, che si insediarono sulla riva sinistra del Tevere al confine col territorio etrusco. Nel 295 a.C, durante il periodo romano, divenne Tifernum Tiberium, poi nell’VIII secolo per mano dei Longobardi fu Castrum Felicitas (Città della Felicità). Dal 1230 fu denominata Civitas Castelli, ovvero Città di Castello. Fu il Rinascimento a vederla risplendere grazie alla famiglia Vitelli. Sotto la loro Signoria Città di Castello divenne un centro elegante e fiorente sotto ogni punto di vista.

Città di Castello: la “città museo”

Città di Castello offre agli amanti dell’arte e della storia molte testimoniante storiche: il centro storico conserva splendide chiese e palazzi, fra cui spiccano, per importanza, quelli fatti costruire dalla nobile famiglia dei Vitelli fra il XV e XVI sec. All’interno della Pinacoteca Comunale sono custodite opere di Rafffaello (Stendardo della SS Trinità, 1503 ex voto per la peste ), di Luca Signorelli (Martirio di S. Sebastiano, 1497-14981) di Domenico Ghirlandaio, Andrea della Robbia, Lorenzo Ghiberti, Raffaellino del Colle, Pomarancio.

Cerchi offerte per dormire a Città di Castello?

Soggiorna nei migliori agriturismi di Città di Castello e dintorni.

TROVA AGRITURISMI A Città di Castello